Malta e il suo paesaggio tra fiordi e falesie

Malta_tra_fiordi_e_falesieNei millenni le stratificazioni sono state movimentate da fenomeni di erosione, che hanno creato corrugamento e valli, conferendo grande varietà al profilo delle isole maggiori. A nord le valli digradano dolcemente verso il mare, dove creano modesti arenili e insenature, che a Malta diventavano poi baie e fiordi profondi. A sud, invece, sono presenti alte e scoscese falesie. Le faglie settentrionali di Malta, chiamate wied, solcando profondamente il territorio in direzione nord-est/sud-ovest. La grande faglia centrale, che divide in due l’isola da est a ovest con una ripida scarpata naturale, fu  usata come linea difensiva fortificata già dai Cavalieri di S. Giovanni e poi, rinforzata e organizzata con fortini e camminamenti, dagli inglesi, alla fine dell’ Ottocento, con il nome di Victoria Lines. I fiumi che nell’antichità solcarono con profonde gole il tenero suolo, calcareo e argilloso, dell’isola oggi sono completamente scomparsi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>