Pinocchio, il burattino di Collodi

pinocchio-benigni-maltaNel 2002 il grande Roberto Benigni ha diretto ed interpretato il film di Pinocchio ed alcune delle scene, sono state girate nella meravigliosa isola di Malta.

Roberto Benigni rispetta le classiche scritture che lo scrittore Collodi descrive ne “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino”. La storia si imbatte in un particolare ceppo di legno dato ad un buon falegname di nome Geppetto che ne decide di farne un burattino e di geppetto-pinocchio-maltachiamarlo Pinocchio. Questo ceppo, una volta scolpito, magicamente, sarà in grado di camminare, di muoversi, di parlare e di combinare guai come un vero bambino. Il buon Geppetto, lo considera un bambino vero, anche se di legno e lo avvia all’istruzione, lo inscrive nella piccola scuola vendendo la sua casacca. Compra a Pinocchio un abbecedario, ma il giovane Pinocchio lo rivende per andare a vedere uno spettacolo al teatro dei burattini.

Qui il terribile e temutissimo capo della compagnia Mangiafuoco, incontra Pinocchio, ed il piccolo burattino che gli racconta le sue avventure, così si lascia impietosire dagli strani, ma affascinanti, racconti e gli regala cinque monete d’oro. Pinocchio, vittima della sua stessa ingenuità, mostra con orgoglio il suo guadagno ad una coppia di furfanti, il Gatto e la Volpe.

Fata Turchina-pinocchio-maltaI due furfanti, sono decisi a truffarlo per avere le sue 5 monete, così iniziano una serie di incredibili avventure provocate dai due truffatori e seguite da un simpatico amico che cercherà di proteggere Pinocchio, il Grillo parlante. Diverse disavventure lo porteranno fino al Paese dei Balocchi in compagnia di Lucignolo, suo nuovo amico,dove magiche trasformazioni lo accompagneranno fino al ventre di un pescecane, dove con grande meraviglia e sorpresa ritroverà suo padre. Pinocchio e Geppetto fuggiti dal corpo dell’animale con l’aiuto della Fata Turchina si trasformerà in un bambino vero, generoso e volenteroso.

Le scene che percorrono le vie di Malta sono state girate a Il-Kalkara, un piccolo villaggio di circa 3000 persone. Il nome deriva dalla parola latina e significa calce e si ritiene che, si dall’epoca romana, c’erano tracce di fornaci di calce. Kalkara fa parte della zona del porto interno e occupa la zona intorno Calcara Creek.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>