Malta contro la crisi economica

La repubblica di Malta è tra i pochi paesi che ha saputo, meglio di altri, resistere alle turbolenze economiche mondiali verificatesi nel corso dell’ultimo decennio con l’affermarsi della globalizzazione tanto che si può parlare di una ricetta maltese contro crisi.

Il Fondo Monetario Internazionale ha attribuito il “successo” di Malta alla sua capacità brillante e saggia di utilizzare i fondi europei ed anche alla forza strutturale del paese nel suo insieme.

Infatti il buon uso dei fondi stanziati dalla UE, ha dato vita a molte riforme tra cui quella dei trasporti pubblici e degli ospedali. I 19 milioni di euro, in parte già bene utilizzati, servono a finanziare diversi progetti come ad esempio quelli che hanno come obiettivo principale il sostegno al mercato del lavoro.

Il Fondo Monetario Internazionale rileva il successo di Malta principalmente dall’export in crescita e dal solido  sistema bancario.

Negli anni più neri della crisi, l’economia maltese a differenza degli altri paesi dell’Unione è stata la migliore.
La privatizzazione di molte aziende statali e le numerose riforme economiche  hanno favorito la diversificazione dell’economia che era basata quasi esclusivamente sul turismo.

Molti sono i fattori che hanno contribuito al successo di Malta tra questi il sistema fiscale particolarmente leggero che ha determinato la crescita economica del paese e ha reso lo stato isola molto attrattiva agli investitori, diventando un centro economico-finanziario a basso costo.

Il rapporto deficit/PIL nel corso degli ultimi 9 anni è andato via via decrescendo, grazie soprattutto al buon andamento dell’industria e del settore dei servizi.

La fiscalità agevolata e un contesto di bassa burocrazia ha permesso a molte aziende estere ad aprire una loro filiale nell’isola. I settori che hanno rilevato un consistente sviluppo sono quello del trattamento dei rifiuti, l’aereonautico, il farmaceutico, il marittimo ed infine le tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Malta attualmente si trova in una situazione generale indiscutibilmente positiva, ma negli anni a venire sotto le inevitabili pressioni della Ue che le richiederà di adeguarsi agli standard europei, dovrà essere in grado di mantenere la crescita economica tenendo solido il proprio sistema bancario all’interno di un sistema fiscale sostenibile.

1 Euro Malta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>