Malta: disoccupazione tra le più basse in Europa

Nonostante la crisi economica che dilaga nell’UE, a Malta l’economia è in crescita ed il tasso di disoccupazione è tra i più bassi in Europa. Malta si conferma come una delle economie più dinamiche dell’Unione Europea ed uno dei pochissimi paesi a registrare una crescita costante negli ultimi sette anni.

In Italia, ma anche in numerosi altri stati dell’UE, soprattutto dell’area mediterranea, la situazione creatasi dalla crisi economica è a dir poco difficile, con una alta percentuale di disoccupati soprattutto se si parla di giovani al disotto dei 25 anni.

Vivere e lavorare a Malta, oggi, è una realtà. Molte persone, attirate dal richiamo della crescita economica e dalle opportunità che, purtroppo, da noi non è più possibile trovare, si trasferiscono in questa isola felice.

Molte grandi aziende italiane e non solo, hanno scelto l’isola nazione come sede delle loro attività economiche.

Eurostat ha verificato la situazione del mercato del lavoro nei Paesi UE. Dalle statistiche più recenti risulta che il tasso di disoccupazione è stabile al 10,1% nel mese di luglio 2016, invariato rispetto a giugno e in contrazione rispetto al 10,8% registrato nel mese di luglio 2015. Si tratta del tasso più basso registrato nella zona euro dal luglio 2011.

Nell’UE28, invece, il tasso di disoccupazione era pari all’8,6% nel mese di luglio 2016, invariata rispetto a giugno precedente e distante dal 9,4% nel mese di luglio 2015. Questo è il tasso più basso nella UE28 dal marzo 2009.

Secondo il commissario per l’occupazione e gli affari sociali, Marianne Thyssen nel 2016, 24 Stati membri hanno registrato un calo della disoccupazione, con diminuzioni significative nei Paesi con la disoccupazione più alta. Sembra che le misure adottate in talune regioni stiano dando i risultati.

In questa rilevazione, Malta scende sotto il 4% (disoccupazione al 3,9%); ottimi i risultati di Germania, Repubblica Ceca, Regno Unito e Ungheria. In Grecia il dato è al 23,5% e la Spagna scende finalmente sotto il 20% (19,6%).  In Italia il dato è all’11,4%, in Francia al 10,3, in Polonia al 6,1%.

I dati più allarmanti riguardano l’occupazione giovanile nell’ Unione Europea che resta elevatissima in diversi paesi soprattutto Grecia, Spagna e Italia,

La disoccupazione giovanile a Malta è del 12,6% contro una media dell’eurozona del 20%.

Mlta

Malta lavoro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>