Malta: I misteri dell’Ipogeo di Hal Saflieni

La scoperta dell’ipogeo di Hal Saflieni avvenne per caso nel 1902, quando alcuni operai che stavano tagliando delle cisterne per nuove abitazioni ne ruppero il soffitto.

L’ipogeo di Hal Saflieni è una struttura sotterranea scavata tra il 3600 e il 2500 a.C. Si pensa che in origine fosse un santuario, ma che poi divenne una necropoli in tempi preistorici.

È l’unico tempio preistorico sotterraneo al mondo conosciuto. Oggi tutta la struttura si trova sotto terra, ma in passato l’ingresso principale si trovava in superficie.

La struttura sotterranea è avvolta nel mistero, dalla scoperta di teschi allungati a storie di fenomeni paranormali. la caratteristica che ha continuato ad attrarre esperti di tutto il mondo è costituita dalle proprietà acustiche uniche trovate nei sotterranei dell’Ipogeo.

Il ‘ labirinto ‘, come viene spesso chiamato, è costituito da una serie di camere ellittiche e alveoli di grandezza variabile su tre livelli, a cui si accede da diversi corridoi.

Sulle pareti dell’ipogeo sono state trovate numerose decorazioni in ocra rossa, forme di spirali, pentagoni, motivi floreali e anche la sagoma di un toro.

Inoltre, sono state rinvenute al suo interno alcune tombe, stanze con funzioni sconosciute e una ‘camera principale’, una sala circolare dove fu trovata la statua di una donna, la cosiddetta “Signora che Dorme”.

Assieme alla statua della donna giunonica dormiente, sono state trovate altre figure all’interno dell’ipogeo, tutte caratterizzate da “forma abbondanti”.

Altre camere comprendono la Stanza Decorata, il Santo dei Santi e la Stanza dell’Oracolo, una camera di forma rettangolare con caratteristiche acustiche molto peculiari: tutto ciò che viene detto in questa stanza viene amplificato e udito in tutto l’ipogeo! Inoltre, alcune ricerche pare abbiano dimostrato che le proprietà acustiche del riverbero avrebbero conseguenze sulle emozioni umane.

Le ricerche condotte dalle Università di Trieste e Siena dimostrano che la costruzione della camera è stata progettata in modo da influenzare la psiche delle persone, forse per migliorare le esperienze mistiche durante i rituali.

L’uso delle risonanze frattali non lineari che compare nelle proprietà acustiche dell’Ipogeo è qualcosa che la scienza moderna ha appena cominciato ad indagare e i risultati mostrano che questo tipo di frequenze ha addirittura la capacità di alterare la materia.

In particolare, è stato rilevato che il suono echeggia a 110 Hz all’interno della camera dell’Oracolo, e questo dato corrisponde alla stessa frequenza riscontrata in molte altre antiche camere di tutto il mondo, tra cui Newgrange in Irlanda. Il livello acustico dell’eco potrebbe essere determinato dalle dimensioni della stanza o dalla qualità della pietra utilizzata per costruirla.

Infine, fuori dalla Stanza dell’Oracolo, sulla destra, si trova un’ampia sala circolare, riccamente decorata con motivi geometrici. Sul muro a destra si trova il disegno di una mano umana scolpita nella roccia (Agius).

Per visitare, l’ipogeo è indispensabile prenotare con notevole anticipo. Nei periodi di alta stagione anche 4 settimane prima. I biglietti si possono comprare sia sul sito archeologico che on line nel sito www.heritagemalta.com  e costano 20 € per gli adulti e 12 € per i bambini.

ipogeo-di-Hal-Saflieni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>