Il Carnevale di Malta 2018

Dal 9 al 13 febbraio, nei cinque giorni prima delle Ceneri, torna il Carnevale 2018 di Malta.  Il Carnevale è una delle feste più antiche dell’arcipelago che risale ai tempi dell’Ordine dei Cavalieri di Malta. È un appuntamento fisso per gli abitanti di Malta e per i suoi visitatori. Il festeggiamento del Carnevale inizia nel XV secolo attraverso il Gran Maestro Piero de Ponte nel 1535.

La festa si tiene al City Gate di La Valletta, dove gli stravaganti carri allegorici, allestiti sugli appositi mezzi per la sfilata competono per ottenere il premio come miglior carro dell’edizione. Sono cinque giorni di baldoria, di colori ed allegria, di balli in maschera con costumi grotteschi e coloratissimi.

Le feste continuano fino a notte fonda nel quartiere di Paceville, il centro della movida maltese, gli ultimi nottambuli in festa si danno appuntamento nei club e nei bar, con ancora indosso i loro bizzarri costumi. Da non perdere la famosa Prinjolata, un dolce tipico maltese, con mandorle e uova, ricoperto di meringa e decorato con ciliegie e cioccolato la potete comprare negli stand e nelle bancarelle del Carnevale. Nelle pasticcerie potete trovare le confezioni del dolce in versione mignon.

Durante l’ultimo giorno di Carnevale si prevede una maestosa sfilata per le vie di Floriana, uno spettacolo di fuochi d’artificio, chiude la festa.

Il cuore dei festeggiamenti è a La Valletta, ma ogni villaggio e ogni città dell’isola si diverte a suo modo e secondo le proprie tradizioni. Il Carnevale infatti si festeggia anche a Victoria, Gozo e negli altri paesi e villaggi di Malta.

Il Carnevale del villaggio di Nadur, nell’isola di Gozo è molto amato dai più giovani, ma mal visto dai benpensanti. Qui la satira è rivolta contro le personalità pubbliche con riferimenti indiretti per evitare la diffamazione e la festa assume toni originali ed inusuali con maschere, costumi, carri allegorici, costruiti tutti con materiali riciclati.

Non vi è alcun comitato organizzatore e non ci sono regole un carnevale all’insegna della spontaneità dove il travestimento vuole solo essere un semplice modo per non essere riconosciuti.

carro-allegorico

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>