La carenza di personale a Malta è ancora un problema

L’industria dell’intrattenimento, del cibo e della ristorazione sta ancora riscontrando problemi legati alla scarsità di personale. Questa situazione, tuttavia sta lentamente migliorando grazie alla collaborazione tra GRTU e Jobsplus.
È ciò che è stato dichiarato recentemente dal vicepresidente per le politiche e strategie della GRTU, Philip Fenech al quotidiano The Malta Independent.

GRTU è uno dei principali organi costituiti e partner sociali a Malta riconosciuto a norma di legge che rappresenta i proprietari di piccole e medie imprese. Philip Fenech ha aggiunto che, nonostante esista una libera circolazione di lavoratori all’interno dell’UE, gli esercizi hanno difficoltà nel trovare il personale per riempire i propri posti vacanti e persiste ancora la necessità di assumere cittadini di paesi terzi.

Uno dei principali problemi riscontrati è il tempo necessario per il rilascio di un permesso di lavoro per un cittadino di un paese terzo, ma questo è migliorato. Infatti negli anni precedenti, per ottenere il permesso di lavoro per un cittadino proveniente da un paese non UE, erano necessari almeno due anni e quindi non era praticabile.

Il GRTU ha tenuto diversi incontri con l’agenzia Jobsplus, che si è dimostrata molto disponibile a collaborare.
Il rilascio di un permesso di lavoro coinvolge quattro entità – Jobsplus, Identity Malta, la Commissione Nazionale per l’Istruzione Superiore e Post-Scolare (che controlla le qualifiche ecc.) ed infine la polizia.
Secondo Fenech, questa situazione ha già visto un sostanziale miglioramento infatti il tempo è stato ridotto a tre mesi, il che è estremamente positivo, ma lo ritiene ancora troppo lungo, prendendo l’esempio di un ristorante che senza uno chef avrebbe molte difficoltà nella gestione della propria cucina.

Fenech ha aggiunto che GRTU sta lavorando con JobPlus per ridurre ulteriormente i tempi a 15 giorni, che sarebbe lo scenario ideale. Jobsplus ha compreso molto bene il problema e sta lavorando per accelerare il processo ed è fiducioso che possano gestire tutta la burocrazia in quel lasso di tempo.

Bisogna capire che il turnover del personale in questi settori è un gran problema, e il settore della ristorazione è molto volatile a causa della forte concorrenza.
Fenech ha affermato che anche l’accaparramento di personale esperto nel settore del turismo è un problema, dato che c’è una mancanza di personale con le competenze necessarie.

Dato che Malta raggiunge 2,3 milioni di turisti all’anno, la differenza tra i mesi estivi e invernali non è così grande come in passato. Sono lontani i tempi in cui l’industria del turismo aveva tre mesi interi di forti arrivi e lottava per rompere anche durante i mesi invernali. Il divario tra ottobre e maggio è ormai chiuso. Ciò ha comportato un aumento della domanda di personale, poiché il lavoro è distribuito durante tutto l’anno e non è più come prima, in cui gli operatori richiedevano solo part-time in estate. La necessità di dipendenti a tempo pieno è cresciuta.

Fenech inoltre ha spiegato che a causa dell’aumento della domanda, anche l’offerta è aumentata e grazie alla creazione di più esercizi è richiesto più personale. “Sono aumentati persino il turismo ed il consumo interno, da Malta a Gozo e viceversa. Dato che c’è più reddito disponibile, le persone spendono di più, il che significa che gli esercizi sono più occupati di quanto non fossero alcuni anni fa. ”

C’è anche il fenomeno dell’accaparramento elemento da uno esercizio all’altro, che crea costi maggiori, poiché i nuovi esercizi cercano di offrire salari migliori. Inoltre il costo delle risorse umane sta aumentando a dismisura solo per coloro che hanno esperienza e qualifiche. C’è anche molta richiesta di lavoratori semi-qualificati e non qualificati disposti a imparare le basi.

chef ristorante

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>