La sicurezza sul lavoro a Malta

Il problema della sicurezza sul lavoro è di grande attualità a Malta visto gli incidenti verificatesi durante gli scorsi mesi soprattutto nei cantieri, dove spesso le misure minime di sicurezza non vengono rispettate. Il cantiere è uno dei luoghi di lavoro con il maggiore tasso di rischio, dove la prevenzione, il controllo, la tutela sono assolutamente necessari.

Nella costruzione di opere edili è frequente e noto a ogni osservatore l’utilizzo di ponteggi, distinti in fissi o provvisori. L’ installazione, montaggio e smontaggio devono essere eseguiti rigorosamente a norma per evitare gli incidenti sul posto di lavoro. Importante è l’ancoraggio delle strutture per evitare dei cedimenti del piede e quindi delle cadute e infine dei soppalchi sovrastanti per proteggere il lavoratore dalla caduta di materiali dall’alto, se nei pressi del ponteggio devono essere impastati calcestruzzi e malte.

Secondo i dati pubblicati recentemente dall‘Ufficio Nazionale di Statistica maltese (National Statistics Office) sono stati accertati 3.182 incidenti nella seconda metà del 2017. Sebbene il rapporto dell’Ufficio Nazionale di Statistica riporti una generale flessione (1,2%) del numero degli incidenti per due semestri consecutivi, la sicurezza sul lavoro rimane critica. I settori più a rischio sono quello manifatturiero (17%), quello delle costruzioni e della logistica (15%).
Nell’edilizia, gli incidenti più frequenti registrati riguardano lavoratori italiani che cadono dalle impalcature riportando gravi ferite e che vengono immediatamente portati d’urgenza al Mater Dei.

Gli infortuni avvenuti nelle grandi imprese con più di 500 dipendenti vedono invece un aumento fra i due semestri del 2017, che passano dal 26.3% al 35% sul totale nazionale.
Ciò la conferma che gli standard di sicurezza non sono neanche rispettati da alcune grandi aziende che dovrebbero essere seguite da un consulente per la preparazione di corsi sulla sicurezza dei lavoratori.

Gli incidenti mortali a Malta sono stati 4 nel 2016 e 2 nel 2017, di cui uno nell’edilizia.

sicurezza-lavoro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>