Malta: le previsioni di crescita economica 2018-2020

Secondo le più recenti previsioni della Banca Centrale di Malta, l’economia maltese continuerà a crescere fortemente nei prossimi tre anni, con un incremento di poco inferiore a quello del 2017.
I dati emersi nel rapporto preparato dalla Banca Centrale, confermano un’aspettativa di aumento del PIL del 6,8 per cento quest’anno, per poi scendere al 4,8 per cento nel 2019 e al 4 per cento nel 2020.
La Banca centrale ha dichiarato che le sue previsioni per il saldo governativo sembrano migliori rispetto a quelle presentate inizialmente, con il rapporto debito/PIL che scende al 44,6 per cento entro il 2020.

Con l’aumento degli investimenti privati ​, la domanda interna rappresenterà la principale fonte di crescita dell’attività economica nei prossimi tre anni.
Un aumento dell’offerta di lavoro dovuto ai flussi migratori netti e ai guadagni di efficienza sosterrà anche la crescita della domanda.
Le previsioni chiave del triennio elaborate dal rapporto possono essere riassunte come segue:

  • La domanda interna, nel sostituire le esportazioni nette, sarà il principale motore della crescita economica;
  • Grandi progetti di costruzione nei settori della sanità e dell’istruzione aumenteranno temporaneamente gli investimenti privati;
  • L’’impatto delle riforme nel settore energetico sosterranno la crescita;
  • La disoccupazione si manterrà pressappoco al 4,1%- 4,2%;
  • I salari aumenteranno nel 2018 del 3,5%, prima che la crescita rallenti nel 2019 e nel 2020, con la diminuzione della crescita della produttività;
  • L’inflazione prevista sulla base dell’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA), salirà leggermente e si assesterà attorno al 2%;
  • Il bilancio pubblico rimarrà in attivo, anche se l’eccedenza diminuirà allo 0,6% entro il 2020, mentre il risparmio lordo si deteriorerà e la spesa in conto capitale aumenterà;
  • L’esportazione di servizi sarà moderata in funzione di “tassi molto alti”, anche se ciò sarà compensato da un aumento delle esportazioni di beni;

 fonti: Corriere di Malta

banca-centrale-di-malta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>