Avvistata melma marina tra Sliema e St.Julian

Una nuova ondata di melma ha colpito recentemente le coste di Sliema e San Julian. Secondo gli esperti dell’Università tale melma del mare è un sottoprodotto naturale simile a una schiuma conosciuto tecnicamente come “tensioattivo“, la cui produzione è favorita dal particolare movimento delle onde che concentrano le cellule di fitoplancton, che sono normalmente disperse.
Se questa specie di melma apparisse in estate, ci sarebbero stati più motivi per ritenere che questa provenisse dagli allevamenti di tonno.

Attualmente la maggior parte degli allevamenti di tonno sono vuoti, poiché tutta la produzione è stata venduta è la nuova stagione di produzione comincerà a maggio.
Quando alcune specie di fitoplancton che provocano la formazione della schiuma sono in fioritura, producono un sottoprodotto che è generalmente innocuo, anche se sgradevole alla vista per alcuni.

Il tempo ha anche un impatto su questo prodotto; quando ci sono forti venti, le correnti agitano e accumulano il fitoplancton e questo tipo di melma. Rimane la domanda su come e perché tali fenomeni stanno diventando più frequenti e c’è bisogno di più ricerca. Finora sono stati condotti solo test preliminari e non sono stati condotti studi approfonditi su tale fenomeno.

Non è facile studiare tali eventi sporadici, poiché ci dovrebbe essere un gruppo di scienziati pronti su una barca al momento giusto per raccogliere i campioni e inviarli a laboratori specializzati per essere analizzati da studiosi di fitoplancton.
Il responsabile della Federazione dei produttori di acquacoltura maltese, ha dichiarato che la melma non proviene dagli allevamenti di tonno poiché in questo periodo dell’anno non sono operativi. Ha inoltre riferito che l‘ERA l’autorità per l’ambiente e le risorse di Malta sta esaminando questo nuovo fenomeno, sperando di scoprirne la causa.

Fonte principale: The Independent Malta

 

fitoplancton

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>