Malta: emergenza influenza 2019

Nei prossimi giorni è prevista una nuova ondata di influenza dato che le temperature dovrebbero precipitare. L’ospedale Mater Dei si sta preparando all’afflusso di nuovi pazienti. Ivan Falzon, amministratore delegato dell’ospedale, ha affermato che quest’anno le previsioni indicavano che la stagione influenzale non sarebbe stata così grave, come quella dello scorso inverno.

Eppure, i primi pazienti da trattare in ospedale sono stati ammessi già alcuni giorni prima di Natale, e quindi prima rispetto agli anni precedenti. Il picco è atteso nei prossimi giorni e si aspetta una stagione più lunga del solito.
Durante il picco dello scorso anno, tra gennaio e febbraio, gli operatori registravano 45 a 50 nuovi ingressi in accettazione al giorno, rispetto ai 25 circa nel resto dell’anno.
Sebbene l’inverno non abbia avuto un impatto così forte sulla comunità, ciò non significa necessariamente che l’attività ospedaliera non sarebbe stata superiore al resto dell’anno.

“Bisogna tenere a mente che l’influenza colpisce un gruppo specifico di pazienti – cioè gli anziani o i soggetti più deboli che soffrono di altre patologie. Queste persone più sensibili richiedono un trattamento in ospedale e quindi ci sarà ancora un aumento del numero di pazienti ammessi “, ha osservato Falzon.
L’ospedale ha dovuto lottare per far fronte all’emergenza dello scorso anno. A un certo punto, i pazienti dovevano essere trasferiti all’ospedale di riabilitazione Karin Grech e persino agli ospedali privati ​​perché non c’erano più letti disponibili a Mater Dei.

Quest’anno è stato messo in atto un piano d’emergenza al Mater Dei per gestire meglio l’afflusso di pazienti. Il piano, lanciato in ottobre, è volto a massimizzare l’uso dei letti e garantire la collaborazione con altri ospedali senza intoppi.
Si raccomanda ai pazienti di rivolgersi al proprio medico curante prima di ricorrere al pronto soccorso. La direzione ospedaliera sta cercando di frenare questa abitudine delle persone.

La portavoce del ministero ha detto che nella Mater Dei attualmente sono occupati circa il 92% dei posti letto. Tale percentuale è superiore rispetto alla media ma sicuramente inferiore rispetto a questo periodo dello scorso anno.
“Mater Dei ha in programma piani di emergenza per far fronte a questo previsto aumento dell’attività. Finora quest’anno, 85.000 persone si sono avvalse del servizio di vaccinazione antinfluenzale gratuito. C’è ancora l’opportunità di vaccinarsi nei vari centri sanitari dell’isola.

Il governo giovedì ha invitato gli anziani a rimanere attivi e coprirsi di più in vista dell’imminente ondata di freddo.

fonti: Times of Malta

 

Termometro e pillole

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>